Vini di confine: Gaslini Alberti Badia di Morrona, degustazione Toscana Igt

Gaslini Alberti Badia di Morrona, degustazione Toscana Igt

Badia di Morrona rappresenta una realtà molto importante per la provincia di Pisa, sia sotto il profilo economico che produttivo.
Dal 1939, quando la famiglia Gaslini Alberti l’ha acquistata, l’azienda Badia di Morrona è stata condotta con lungimiranza e capacità imprenditoriale.
Sono stati rinnovati i vigneti, migliorate costantemente le tecniche di produzione, ristrutturate e ampliate la cantina e la barriccaia per l’affinamento in legno.

Oggi l’azienda produce vino e olio, dispone d’immobili per l’ospitalità agrituristica ricavati da vecchie case coloniche ristrutturate per un totale di 130 posti letto, di un ristorante ed è sede di eventi e cerimonie.
600 ettari di terreno di cui 110 a vigneto, 40 a oliveto, il resto a bosco e seminativo, sono i numeri di un’azienda complessa, che la famiglia Gaslini Alberti gestisce con passione e professionalità, da veri imprenditori del vino.
A conferma di ciò, alla fine degli anni ’90 i Gaslini Alberti acquistano l’azienda Poderi dei Bricchi Astigiani, che rappresenta la sfida della famiglia nei riguardi della terra piemontese.

Il Sangiovese è il vitigno principe di tutta la Toscana; oltre la metà dei 110 ettari di vigneto aziendale sono impiantati proprio con questo vitigno, il resto a Cabernet, Syrah, Merlot, Vermentino, Trebbiano, Malvasia, Chardonnay.
In questo post alcune etichette a Igt, altre etichette a Docg negli allegati.

Toscana Rosso Igt ’14 Taneto
alcool 14% – circa € 19

Ottenuto da uve Syrah 70%, Merlot 15%, Sangiovese 15%, maturato un anno in barrique, si presenta alla vista di color rosso rubino tendente al porpora.
Bouquet contraddistinto da sentori balsamici e spezia dolce, lampone, sfumature erbacee.
Palato inaspettato, suscita qualche perplessità: tende a sviluppare sensazioni rifermentate.
Caldo, con tannino fitto non invasivo, fruttato di ciliegia, accenna la cannella e l’erbette aromatiche in retrogusto.
Temperatura di servizio 18°.
In abbinamento su fegatelli, fettuccine ai funghi porcini, bollito di carne con verdure.

Toscana Rosso Igt ’13 N’Antia
alcool 14,5% – circa € 28

Blend bordolese (cabernet sauvignon, cabernet franc, merlot), maturato 15 mesi in piccoli fusti di rovere, affinato 10 mesi in bottiglia, si presenta rosso rubino intenso, concentrato.
Ventaglio olfattivo mediamente incisivo, stempera le pungenze alcoliche dopo aerazione e s’indirizza su sentori balsamici, ciliegia e tabacco, aspersioni vanigliate ed erbacee.
Quadro che trova conferma al palato, carnoso e avvolgente, soffuso di spezia dolce, di frutto maturo, di peperone e vaniglia più marcati dopo ossigenazione.
Vino di qualità, elegante, di buona complessità e lunghezza, moderatamente tannico.
Temperatura di servizio 18°.
In abbinamento su carni rosse brasate, faraona al cartoccio, scottiglia.

Toscana Igt Sangiovese ’11 VignaAlta
alcool 14,5% – circa € 30

Selezione di uve Sangiovese provenienti da un unico vigneto.
Affinato parte in botte grande, parte in barrique di secondo passaggio, si presenta di color rosso rubino tendente al granato.
Bouquet complesso, profondo, caratterizzato da sentori di frutto nero e prugna stramacerata, humus, noce moscata e cioccolato, sfumature vanigliate.
Bocca parimenti intrigante, ricca di frutto maturo, cioccolatosa, con accenni di roveto e d’erbe aromatiche a sottolineare il tratto varietale, trama tannica a supporto, sensazioni leggere amaricanti di rabarbaro a chiudere.
Vino di qualità, fine e corposo, in abbinamento su fagiano tartufato, bistecca di chianina, selvaggina da pelo e da piuma.
Temperatura di servizio 18°.

Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone